Università Cattolica del Sacro Cuore

Orientamento al lavoro

Cercare lavoro non equivale necessariamente a trovare un lavoro che sia davvero in linea con le proprie aspettative.
Alcuni punti risultano fondamentali per riuscire ad ottimizzare la propria preparazione universitaria e potenziare le proprie scelte professionali. Gli studenti che, sin dall’inizio del percorso accademico, riescono a mettere a fuoco i loro obiettivi professionali sono quelli che risultano più facilitati nell’inserimento nel mondo del lavoro.

E’ fondamentale stabilire degli obiettivi intermedi perché questo consente alla persona di sviluppare conoscenze e di scegliere esperienze mirate al successivo inserimento nel mercato del lavoro (esempio: viaggio all’estero, brevi esperienze di stage, ecc.).

Domandarci quali interessi ci caratterizzano, intendendo con interesse quel sentimento che precede e accompagna un’attività - in special modo le attività dirette in varia misura alla ricerca più o meno piacevole di un’utilità o di un vantaggio personale - significa poter conciliare le proprie richieste interne con la ricerca di posizioni professionali a noi più consone.

Inoltre, nel corso degli studi viviamo le nostre prime esperienze di gruppo e da queste possiamo trarre utilissime indicazioni su noi stessi in relazione alla nostra capacità di socializzare, di negoziare o di accettare il conflitto.

A fianco di questo “lavoro” di autovalutazione, l’altro aspetto fondamentale è la conoscenza di quei contesti professionali in cui desidereremmo operare. Cogliere non solo gli aspetti strutturali di un’organizzazione, ma la cultura organizzativa, i valori promossi dall’azienda, la tipologia di prodotti offerti, etc. diventa essenziale per poter affrontare adeguatamente un colloquio di selezione.

Per vincere l’incontro con il mercato del lavoro è necessario con-vincere, ossia vincere insieme. Azienda e candidato devono trovare un interesse comune. E in più l’approccio mentale del candidato non deve essere quello di chi cerca bensì quello di chi offre, propone di risolvere un problema, del tipo:

“assumendomi soddisferai un tuo bisogno”. L’analogia con il marketing è più che appropriata: come il venditore promuove il suo prodotto o servizio, così il candidato propone e promuove la sua professionalità.

Non si tratta solo di promuovere, attrarre, sedurre, convincere sfoderando il meglio di abilità comunicative e commerciali; si tratta anche di un vero e proprio lavoro che chiama in causa una strategia, un metodo ed una procedura ben precisi: non è una novità per nessuno che “cercare un lavoro è un lavoro vero e proprio”!