Università Cattolica del Sacro Cuore

Info stage e procedure di attivazione

Lo stage rappresenta una chiave di accesso al mondo del lavoro con cui puoi sperimentare "sul campo" le nozioni apprese e valutare la reale motivazione rispetto a un ruolo professionale.

L’Università Cattolica ha compreso il valore di questo strumento, inserendolo nella maggior parte dei corsi di studio e attribuendo crediti formativi per il conseguimento del titolo.

Le modalità di attribuzione dei crediti e il loro numero variano a seconda delle disposizioni delle singole Facoltà e Corsi di Laurea.

Prima di attivare uno stage curriculare con crediti è necessario conoscere il Regolamento Stage del Corso di laurea e contattare il tutor di tirocinio di Facoltà.

Qui di seguito, trovi tutto ciò che devi sapere riguardo allo stage:

Soggetti coinvolti: ente promotore (Università Cattolica), azienda ospitante e studente/laureato tirocinante.
Documentazione necessaria: convenzione tra ente promotore e azienda ospitante e progetto formativo e di orientamento.
Coperture assicurative: sono a carico dell’Università Cattolica l'assicurazione dei tirocinanti contro gli infortuni sul lavoro presso l'INAIL, nonché per la responsabilità civile verso terzi presso idonea compagnia assicuratrice .
Tutor stage: i tutor di tirocinio previsti dalla normativa sono due: il tutor universitario (responsabile didattico-organizzativo delle attività) e il tutor aziendale (responsabile dell'inserimento dei tirocinanti nella realtà lavorativa).
Durata stage: tirocini extracurriculari per laureati durata minima due mesi, durata massima sei mesi presso la stessa azienda. Per i soggetti portatori di handicap, la durata massima si estende a ventiquattro mesi e non è prevista la durata minima. L'Università Cattolica attiva tirocini extracurriculari per laureati entro dodici mesi dal conseguimento del titolo di studio laurea/master. Per attivare tirocini extracurriculari per laureati con durata superiore ai sei mesi è necessario rivolgersi ad altro ente promotore. 
Cittadini stranieri: la normativa è valida anche per i cittadini comunitari che svolgano esperienze professionali in Italia, anche nell'ambito di programmi comunitari, in quanto compatibili con la regolamentazione degli stessi, nonché ai cittadini extracomunitari secondo principi di reciprocità.

Si ricorda che per gli stage effettuati in sedi operative fuori dalla Regione Lombardia sarà necessario rispettare le specifiche normative regionali vigenti in materia.


Normativa sugli stage: 

d.g.r. 7763/2018 - Approvazione indirizzi regionali in materia di tirocini
d.d.s. 6286/2018 - Approvazione disposizioni attuative degli indirizzi regionali in materia di tirocini
Allegato A - Indirizzi regionali in materia di tirocini



Clicca qui per scaricare:

Procedura di attivazione tirocinio curriculare con cfu
Procedura di attivazione tirocinio curriculare a zero cfu
Procedura di attivazione tirocinio extracurriculare
Comunicazione trasferta estero
Modulo segnalazione dati per denuncia infortunio